Massaggio Tuina

Il Massaggio tradizionale cinese – Tuina – ha una storia molto antica che risale agli stati combattenti dell’antica Cina (453-222 a.C.). Ben poche sono le tecniche che possono vantare tanta capacità di sopravvivenza, questo a riprova della sua straordinaria efficacia. In virtù della lunghissima documentazione storica che lo collega ai primordi della civiltà cinese, presenta caratteristiche molto diverse dal massaggio occidentale. Inoltre, essendo nato nell’ambito di una medicina diversa si fonda su principi differenti: la teoria yin e yang, ad esempio, la legge dei cinque movimenti, quella delle tre sostanze fondamentali, la teoria degli organi e dei visceri.

Ciò che la caratterizza maggiormente è il rispetto e il collegamento con il principio dei meridiani principali e secondari, lungo i quali sono localizzati i punti dell’agopuntura. Questi percorsi energetici mettono in comunicazione l’esterno dell’organismo con l’interno, gli organi e i visceri con la superficie cutanea, l’alto con il basso, la regione posteriore con quella anteriore.

Coppettazione
Trattamento Moxa

I meridiani energetici non sono altro che canali. Possiamo pensare a dei fiumi, all’interno del quale circola energia e sangue. Una fitta rete di canali invisibili che permea superficialmente e più internamente il corpo, creando una connessione fra gli organi e i visceri e fra l’interno e l’esterno. Una alterazione o blocco dell’energia o del sangue che vi scorre può portare ad una condizione patologica che successivamente può sfociare nella malattia, ecco perché il Tuina ripristinando i flussi fisiologici delle sostanze agisce sulla salute anche in maniere preventiva.

Il massaggio Tuina è una delle tecniche utilizzate ancora oggi nella medicina tradizionale cinese insieme all’agopuntura, il Qi Gong, la fitoterapia e la dietetica, per stimolare il riequilibrio funzionale dell’organismo, rafforzare le difese organiche, stimolare la circolazione dell’energia e del sangue.

Il Tuina si applica utilizzando un insieme di metodi di massaggio e di mobilizzazioni articolari (spingere, premere, sfregare, picchiettare, pinzettare, scuotere, vibrare, impastare, ecc…). Queste diverse sollecitazioni provocano una stimolazione dei canali energetici (meridiani), regolando Yin e Yang, cioè i due stati dell’energia strettamente interdipendenti, considerati nella medicina cinese come riferimenti per la cura e il benessere della persona e garantendo la circolazione del “Qi”, l’energia vitale-interna del corpo umano.
Il massaggio quindi è:
–    Dolce e quindi amorevole;
–    Energico, in caso di stasi energetica quando è necessario stimolare con vigore;
–    Continuo, senza brusche o improvvise manovre che interrompono l’armonia del trattamento;
–    Profondo quando si intende tonificare in profondità.
L’operatore inoltre esegue delle mobilizzazioni, ovvero lenti movimenti circolari delle articolazioni e trazioni. Il trattamento dei meridiani energetici insieme a specifici punti (gli stessi usati in agopuntura), consente all’operatore di intervenire ed apportare benefici riguardo condizioni patologiche della persona che vi si sottopone.
L’operatore Tuina si serve della Moxibustione, della Coppettazionee dell’Auricoloterapia, efficacissime tecniche complementari che potenziano il trattamento dei canali con una modalità diversa e molto particolare rispetto al massaggio.
Come vedremo, i punti di agopuntura possono essere stimolati in molti modi diversi e con diverse tecniche a seconda di ciò che si vuole ottenere. Ogni punto di agopuntura ha una sua precisa funzione e in base a quello che voglio ottenere posso decidere se stimolarlo con le mani, con il calore o con calore e decompressione. Ogni tecnica ha un suo effetto e questo mi permette di indirizzare al meglio l’efficacia di ogni singolo punto.

Il massaggio Tuina comprende l’utilizzo di tecniche associate quali Coppettazione, Moxibustione e Auricoloterapia.

I campi con asterisco (*) sono obbligatori

//]]>